lunedì 30 maggio 2016

Primo post del 2016

Incredibile come passi il tempo... oggi è il 30 maggio 2016 e non scrivevo sul blog da mesi e mesi. Talvolta mi chiedo se abbia ancora senso tenerlo aperto, ma poi il pensiero di tutti questi anni trascorsi qui mi fa pensare che forse ne valga ancora la pena. Intanto oggi scrivo ed è già qualcosa. Vi presento innanzi tutto una nuova iniziativa a cui partecipo e che spero sosterrete. Con una carissima amica, Sabrina, ho aperto un blog a quattro mani dedicato a ciò che ci accomuna e ci appassiona. Cosa quindi, chiederete? Beh, giardino, soprattutto, ma anche l'ora del tè, l'arte, la cucina, la vita in campagna, l'amore per la cara vecchia Inghilterra (lei poi è prof di inglese, quindi gioca in casa). Se vi va di venire al battesimo del nostro neonato blog, cliccate sull foto della  rosa tea del mio babbo. Verrebbe da dire, seguite le rose!



L'idea del blog è nata dalla bellissima esperienza vissuta insieme a metà maggio, qui a Murta, per raccogliere fondi per la ricostruzione di un ponte medievale nel vicino quartiere di Trasta, distrutto dall'alluvione del 2014. Noi due con molte altre volontarie, abbiamo messo in comune la passione per il tè con quella per le rose ed è nato "Un tè per il ponte", che ha visto la collaborazione dell'antica confetteria Romanengo, della food blogger e scrittrice Ilaria Fioravanti, di Peter's tea house, dell'artista e scrittrice Clelia Canè e di molte altre realtà del nostro territorio. E' venuta fuori una mostra bellissima di porcellane e servizi, con notizie e curiosità sul mondo del tè, con annesso "tea garden", nel quale dopo le conferenze si degustava una buona tazza di tè nero alla rosa. L'anno prossimo replicheremo sicuramente, visto il successo, e spero di poterne parlare diffusamente qui, quest'anno proprio non sono riuscita a farlo e me ne rammarico moltissimo. Vi lascio con alcune foto della manifestazione. Un abbraccio, Valeria

La sala espositiva: la cantina della parrocchia di Murta

Rose!

Uno dei servizi inglesi esposti

 Sala didattica con le spiegazioni sui vari tipi di tè

 Il tea garden

La sottoscritta impegnata nella preparazione del tè da degustare

Il tea garden diventa auditorium per una delle conferenze

La conferenza di Ilaria Fioravanti e Maria Giulia Scolaro per presentare il loro nuovo libro, Rosa - Rosae, ricette con le rose per tutti i gusti. 

6 commenti:

Kasztanowy Domek ha detto...

Great post!!!:) Fantastic photos! Have a lovely week! Greetings! :))

xxBasia
http://kasztanowydomek.blogspot.co.uk/

Ilaria ha detto...

Bellissimo post...sai che anche io ogni tanto mi chiedo perchè non chiudere il blog? Ma poi penso che non ė necessario scriverci con costanza, in molti momenti in questi anni ci ho scritto pochissimo, in altri molto...ma è li, non disturba nessuno e non ti chiede nulla. Scrivici quando vuoi, e non pensare più a chiuderlo, sarebbe un peccato, è molto rilassante e carino!
Grazie per avere immortalato quei bei momenti!
Buona serata
Ilaria

Gemma ha detto...

Ma che bell'iniziativa, peccato non averlo saputo! A quanto vedo era tutto molto intimo e carino...molto british! :)

La Taty ha detto...

Ogni tanto fa bene scrivere un post!!!
Un bacione da Sabrina!

Gabri Ercole ha detto...

Che bello leggere il tuo post...r bellissimo anche il nuovo blog!!!Sono contenta che la festa a Murta è stata un successo che bella idea avete avuto!!Spero che inizino i lavori per il ponte!!Un bacione e a presto mi raccomando!!

Nina ha detto...

Anch'io sono capace di passare mesi senza scrivere un rigo ma non è poi così importante: scrivere tutti i giorni e non dire niente di niente è molto, molto peggio :) - Ava Nu Handmade